lunedì 1 dicembre 2014

Si torna a vendere casa, ma scendono i prezzi del lusso

Dopo i dati positivi relativi al trend delle compravendite nel terzo trimestre dell’anno, comunicati la scorsa settimana, con un +4,1% per il residenzile su base annua, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di pubblico e operatori l’analisi dell’andamento del mercato immobiliare nel primo semestre 2014 a livello territoriale.

Sono infatti disponibili online le Note territoriali relative al primo semestre 2014, che analizzano la situazione del mercato immobiliare locale in 19 province italiane.

A trainare la ripresa sono soprattutto i grandi capoluoghi, con Bologna (+18,7), Roma (+11,8) e Milano (+6,8%) in testa.

«Le Note territoriali - comunica l’Agenzia delle Entrate - pubblicate in questa edizione in formato ridotto (a causa del completamento della revisione generale dei perimetri delle zone OMI), analizzano la composizione e le dinamiche del mercato residenziale dei capoluoghi e delle province italiane, inquadrati nel contesto regionale di riferimento. In particolare, lo studio contiene un'analisi dei volumi di compravendita delle abitazioni, confrontati con quelli dei semestri precedenti, negli ambiti provinciali e regionali».

***

L'analisi dei prezzi del residenziale di lusso dal 2008 ad oggi evidenzia un calo dei valori meno forte di quanto registrato sulle tipologie non signorili. Infatti anche nel periodo di ribasso dei prezzi le soluzioni top hanno sostanzialmente tenuto soprattutto se gli immobili erano in buone condizioni.

Parliamo di soluzioni immobiliari che interessano un target di acquirenti con un'ottima disponibilità di spesa ma soprattutto selettivo ed esigente. Questo spiega la presenza, anche per queste tipologie, di variazioni di prezzo negative. Si tratta di un segmento che interessa abitazioni dal valore spesso superiore al milione di euro, ricercate ed acquistate da persone molto attente e poco propense a cedere sugli standard qualitativi dell’abitazione.

Nonostante sugli immobili di prestigio l’offerta sia limitata, si registra comunque negli ultimi tempi una maggiore possibilità di scelta per il potenziale acquirente che temporeggia fin quando non trova l’immobile più adatto alle proprie esigenze.

Chi cerca soluzioni di prestigio si orienta su tagli superiori a 150 mq, con una buona luminosità, dotati di posto auto o box. Apprezzate anche le soluzioni indipendenti. E' richiesta la presenza di un balcone o del terrazzo, preferibilmente con affacci su piazze importanti o con vista panoramica. Anche il fatto che l’abitazione sia inserita in contesti immobiliari d’epoca è un elemento importante soprattutto se ci sono rifiniture architettoniche di prestigio. Si apprezza anche la presenza di soffitti a volte, cassettoni e affreschi. Lo stato di conservazione dell’immobile è poco importante perché quasi sempre l’acquirente preferisce personalizzarlo. 

- Il Ghirlandaio, 28 novembre 2014

ADV Promuovi il  tuo immobile sul mercato russo (clicca qui)