CLICCA LA BARRA QUI SOTTO PER SFOGLIARE IL MENU

venerdì 2 gennaio 2009

Unicredit cede i suoi immobili prestigiosi

CORRIERE DELLA SERA | Economia

31 Dicembre 2008


Nell'elenco figura anche Palazzo Broggi, in piazza cordusio a milano


Trasferiti in un fondo riservato di Fimit 72 edifici, tra cui alcune sedi storiche della banca, per un valore di 930 milioni di euro

MILANO - Unicredit ha ceduto 72 suoi immobili, compresa la sede centrale di piazza Cordusio a Milano, a un fondo riservato di Fimit Sgr per un valore di mercato di 930 milioni di euro. Nel fondo Omicron Plus immobiliare confluiscono quindi immobili per un totale di oltre 300mila mq di superficie. Oltre a quella di Milano (palazzo Broggi) figurano nell'elenco anche altre sedi storiche, come quella di Parma in via della Repubblica, quella di Bologna in via Indipendenza e quella di via dei Vecchietti a Firenze. Il valore di apporto è di 800 milioni di euro.

280 MILIONI - La plusvalenza per Unicredit sarà di 280 milioni di euro. L'istituto avrà il 33% delle quote del fondo e ha collocato a investitori istituzionali il 62%; il restante 5% sarà collocato entro febbraio. Gli immobili restano locati al gruppo, con contratti della durata di 18 anni più 6. Il fondo avrà una durata di 15 anni e Unicredit avrà la prelazione per il riacquisto di alcuni immobili considerati strategici. L'annuncio della dismissione di parte del patrimonio immobiliare, insieme ad altre iniziative del gruppo (cessione del 3,3% di Atlantia e cessione da parte della controllata Bank Austria dei diritti sugli utili di alcune società partecipate) ha fatto segnare un rialzo del titolo a Piazza Affari.